Il percorso 2022

C’era una volta una Volpe…

sembra l’inizio di una favola ed è proprio cosi che per questa edizione abbiamo voluto raccontarvi il nostro Trail. La mano del nostro copy si è messa nei panni di una Volpe, abitante del Monte Barro, che ci ha seguito nei preparativi e che non vede l’ora di ospitare la 5a edizione del Trail del Barro. Leggetela tutta, non ve ne pentirete!

Da qualche parte…tra i boschi di Invorio…una piccola volpe corre tutta emozionata alla sua tana…
“mamma…papààà”
“ehi piccolo dimmi…che c’è? come mai tutta questa agitazione?” rispondono preoccupati mamma e papà volpe…
“li ho visti…li ho visti..”
“ma chi??”
“gli uomi…li ho visti con i loro attrezzi che sistemavano i sentieri dalle foglie…significa solo una cosa…che si avvicina la gara dei corridori colorati..vero? vero? vero?”
…Mamma e Papà volpe si guardano ridendo un po’ divertiti e un po’ preoccupati…”è vero figliolo ma ricordi che ti ha detto la mamma?”
“si mamma…devo giocare lontano dagli uomi..ma posso andare a vederli mentre giocano alla corsa? vado col mio amico cinghiale e promessissimo che non ci facciamo vedere…ma che giro fanno?”
“vieni qui che papà ti racconta…dicono che il gruppo di corridori colorati uscirà dal paese di pietra il 27 marzo più o meno a metà mattinata ed entrerà nel bosco…Tesoro…ricordi cosa ti ho detto del paese di pietra?”
“si papà…non mi devo avvicinare che gli uomi hanno quelle grosse scatole di ferro speciali che vanno veloce…io le ho viste una volta ma non lo farò più”
“bravo figliolo…siamo così fortunati noi a vivere nel bosco… comunque…entrati nel bosco puoi seguire il gruppo di corridori che sarà ancora compatto andare verso il sentiero dell’Alpe e iniziare la salita…li inizieranno a rallentare e ad avere il fiatone…ah ah sono tanto buffi i due-zampe…dopo l’Alpe seguiranno il sentiero dei Mirtilli…sì esatto..quel bellissimo single track che l’anno scorso hanno fatto in discesa, quest’anno lo faranno in salita… i più forti correranno ma tanti li potrai vedere camminare…”
“papà…ho visto delle corde sul sentiero..a cosa servono?”
“ma tesoro lo sai che i due-zampe sono un po’ imbranati e hanno bisogno di aiuto in salita…comunque…dopo averli visti arrampicare li vedrai sbucare sulla gippabile del Barro e via di corsa verso il Barro dove li aspetta il primo ristoro…ricordi che festa l’anno scorso li? siamo andati insieme a sbirciare…uh come si divertivano….dopo aver bevuto un bicchiere d’acqua faranno il sentiero dell’Anello prima in discesa poi in salita” 
“papà ma è quello con quel bel panorama sulla Valle dell’Agogna?”
“oh si tesoro…li dove c’è quella panchina dove andiamo a vedere i tramonti la sera con la mamma…bello vero?…dopo raggiungeranno le Cascine di Ameno, ma non entreranno nel villaggio delle tane di mattoni ma ritorneranno nel bosco a prendere quel sentiero nuovo che è stato recentemente riscoperto, hai presente quale?”
“si papà..il mio superpreferitissimo…la Virus vero? ma papà sai perchè gli uomi gli hanno dato quel nome strano?”
“mah non saprei…sarà in ricordo di una cosa che sarà successa a loro di recente….sai che i due zampe sono animali un po’ strani…dicevamo…la Virus è quel bellissimo sentiero tutto in discesa dove si divertiranno un mondo…se ti metti nascosto li vicino li sentirai correre e li vedrai ridere come dei bambini…finita la Virus li sentirai ridere un po’meno..perchè torneranno a far fatica sul Verdis in salita”
“ma papy ma io li ho visti felici anche in salita…anche se erano rossi come pomodori sembravano allegri gli uomi”
“figliolo…ti ho detto che sono un po’matti…dopo il Verdis scenderanno sul Santa Lucia e riprenderanno fiato..ma per poco…i due zampe che organizzano sono un po’ cattivelli e poco dopo vedranno una bella freccia che li riporterà in salita al secondo ristoro…prima del mio sentiero preferito…il Bisa Bosa che quest’anno torneranno a fare in discesa…io invece mi metterò li a guardarli mentre correranno su quelle zampette felici come le pasque…dopo il Bisa usciranno dal bosco e andranno verso la tana di pietra che chiamano Invorio…ma se ti metterai ad ascoltare , sentirai in lontananza la musica e la voce forte di un signore che dirà i loro nomi…”
“wow…grazie papà…seguirò tuttissima la gara..posso andarci con il mio amico Cinghiale vero? la mamma è d’accordo?”
“si tesoro ma stai attento…fatti vedere solo di sfuggita che ai due zampe piace molto vedere il nostro musino…pensa che se lo sono pure disegnato sulle loro magliette…”
“certo mamma…ora andiamo tutti insieme a correre sul percorso pulitissimo e giochiamo a far finta di essere dei trail runners?”